Economia

G20, i Paesi del gruppo Brics contro il protezionismo

I leader dei cinque Paesi del gruppo Brics, (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica), hanno respinto il protezionismo e sostenendo l’Accordo di Parigi sui mutamenti climatici. Riuniti a Buenos Aires, a margine del Vertice G20, in un documento diffuso al termine della riunione, il Brics ha espresso il suo sostegno all’Organizzazione mondiale del commercio (Wto) quale garante di buone pratiche e del rispetto delle norme nelle transazioni globali.

“Le regole del Wto – recita il documento – sono contrarie alle misure unilaterali ed al protezionismo, rivolgiamo quindi la richiesta ai suoi membri di opporsi a quelle pratiche”.

La presa di posizione è avvenuta proprio mentre due dei principali protagonisti del G20 in Argentina, Usa e Cina, sono impegnati in un duro confronto.

Sul piano politico il Brics ha indicato di ribadire “il nostro impegno di lavorare insieme per rafforzare il multilaterialismo e per promuovere un ordine internazionale giusto, egualitario, democratico e rappresentativo”.

To Top