Italia

La terra trema in Molise, numerose scosse registrate dalla Rete Sismica Nazionale

Dopo il terremoto di magnitudo 5.2 localizzato ieri sera alle ore 20:19, numerose altre scosse sono state registrate dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV in provincia di Campobasso.

Alle ore 23:00 sono 27 i terremoti localizzati. Di questi 8 gli eventi di magnitudo uguale/superiore a 2.5 .

Continua a tremare la terra in Molise, dopo la scossa di martedì 14 agosto, una forte scossa ha interessato la Regione.

Alle ore 22:22 è stato registrato l’evento più forte tra questi di magnitudo 4.5 localizzato 4 km a Sud Est di Montecilfone ad una profondità di 9 km.

L’Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia comunica sul proprio blog che gli esperti stanno analizzando i dati per capire le caratteristiche delle faglie che si sono attivate in questi giorni.

“La zona è poco conosciuta dal punto di vista sismico per una limitata documentazione della sismicità storica. Vogliamo precisare, comunque, che la faglia che sta provocando i terremoti di queste ore si trova 10-15 km più a nord di quella che ha provocato i terremoti del 2002 di San Giuliano di Puglia, pur avendo caratteristiche simili “.

16 agosto. Molise, forte scossa di terremoto in provincia di Campobasso, magnitudo 5.2

La scossa di terremoto avvenuta alle 20.19 in Molise è di magnitudo 5.2. L’epicentro a Montecilfone, in provincia di Campobasso. La gente si è riversata in strada.

E’ stata distintamente avvertita in Abruzzo, Campania anche a Rieti e nei comuni dell’Alto Velino già devastati dal sisma del 2016.

Ad Isernia e Campobasso la popolazione si è riversata in strada. Tanta paura in tutto il territorio

To Top