Mondo

Pakistan, Asia Bibi rimane in carcere, cresce la pressione islamica. Il marito chiede asilo all’estero

Il marito di Asia Bibi, Ashiq Masih, ha chiesto aiuto per la moglie e la sua famiglia e avanzato, in un video messaggio, una richiesta di asilo a Gran Bretagna, Stati Uniti e Canada, dopo che le proteste degli integralisti islamici in Pakistan hanno convinto il governo di Imran Khan a bloccare il rilascio della donna, assolta dall’accusa di blasfemia. Lo riferisce la Bbc.

L’accordo tra il governo e il partito Tehreek-i-Labaik (Tlp) prevede che le autorità impediscano ad Asia Bibi di lasciare il Paese e che non si oppongano alla richiesta di revisione della sentenza dell’Alta Corte.

Asia Bibi, di fede cristiana, era stata arrestata nel 2009 dalla polizia nel suo villaggio di Ittanwali, nella provincia del Punjab, in seguito alla denuncia di altre donne di fede musulmana per blasfemia nei confronti del profeta Maometto durante una discussione.

To Top