Gusto

Il Cacio di Pienza

LA STORIA DEL PECORINO  – Il cacio di Pienza era noto come il Pecorino delle Crete Senesi, tra gli ingredienti utilizzati è necessario il caglio vegetale, che gli conferisce quel sapore contemporaneamente amaro e dolce. La maturazione avviene tra i trenta, diventa fresco, e i quattro mesi per ottenere un pecorino sragionato.

IL PROCESSO DI PRODUZIONE – Per produrre questo pecorino viene utilizzato latte di pecore di razza sarda, vi è un mantenimento nel tempo dei processi di produzione e alla particolarità della stagionatura, in barriques di rovere.

TIPOLOGIE – E’ possibile trovare diverse tipologie del cacio di Pienza: stagionato, semi-stagionato ma anche fresco. Naturalmente la differenza consiste nel tempo impiegato per la stagionatura, il cacio fresco viene stagionato per circa trenta giorni mentre per quello stagionato i tempi possono anche superare i due mesi.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top