Arte

La Basilica dell’Abbazia di Montecassino

La Basilica dell'Abbazia di Montecassino

La Basilica dell’Abbazia di Montecassino  ha una facciata costituita da tre porte in bronzo; le iscrizioni elencano i possedimenti e le chiese dipendenti da Montecassino nei secoli XI e XII.
Le porte laterali, invece, sono formate da pannelli che illustrano gli episodi della vita di S. Benedetto e della storia del Santuario.
Riedificata secondo linee architettoniche e decorative barocche, la nuova costruzione, è stata realizzata con il materiale marmoreo preesistente per rifare i pavimenti e intarsiare le pareti.

La Cattedrale prima della distruzione del 1944

La Cattedrale come si presentava prima della distruzione del 1944, era stata disegnata dall’architetto cosmo zanzaga. A tre navate, con 8 pilastri che sorreggevano la volta principale, affrescata da Luca Giordano. Nelle navate laterali, otto cappelle, ricche di marmi e pitture.

Cattedrale dell'Abbazia di Montecassino prima della distruzione.

Cattedrale dell’Abbazia di Montecassino prima della distruzione.

 

L’Interno della Cattedrale  a tre navate

L’interno della Cattedrale è costituito da tre navate: le due laterali comprendono quattro cappelle ciascuna, alcune delle quali recuperate dalle macerie e restaurate.
Al centro del presbiterio si trova l’Altare Maggiore, ricco di sculture. Anche se danneggiato dal bombardamento, l’altare è stato restaurato quasi completamente con elementi e decorazioni originarie.
Nella cupola si possono ammirare affreschi che raffigurano S. Benedetto e S. Scolastica, mentre nei tondi sono dipinti i Santi fondatori di Ordini monastici che hanno assunto come guida la regola benedettina.

Un affresco del 1979, il “Paradiso Benedettino”, è situato sulla facciata interna della Basilica. La sagrestia contiene ricche decorazioni e il rivestimento ligneo è una copia del precedente andato distrutto. Le tele ovali, copie anch’esse, illustrano i sette sacramenti, e nella volta è posta una grande tela che raffigura l’Assunzione della Madonna del XVIII secolo.

Abbazia di Montecassino, Altare Maggiore

Abbazia di Montecassino, Altare Maggiore

Il Coro in noce venne restaurato nel XVII secolo. Sulle pareti sono presenti le tele settecentesche con scene di vita di S. Benedetto del pittore Melanconico.

La cripta, la chiesa nascosta sotterranea, fu costruita nel 1544, anche se la decorazione cinquecentesca venne sostituita nel 1913. Lungo le scalinate, in bassorilievo, due processioni di monaci e monache si dirigono idealmente verso l’altare. Al piano superiore si trovano due cappelle dei discepoli di S. Benedetto: S. Mauro e S. Placido.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top