Itinerari Turistici

Roma, riapre la Basilica Sotterranea di Porta Maggiore

Riapre , dopo anni di restauro, uno dei luoghi più affascinanti e avvolti dal mistero: la Basilica Sotterranea di Porta Maggiore, monumentale edificio pagano a pochi metri dalla stazione Termini.

La Basilica, scoperta nel 1917 in seguito a una frana nella ferrovia sovrastante, secondo alcuni studiosi ospitava un culto neopitagorico; restaurata a più riprese, soprattutto negli anni Cinquanta, quando a spese delle ferrovie viene costruita anche una cupola in cemento armato per proteggerne la struttura dalle vibrazioni dei treni e dalle infiltrazioni d’acqua, è rimasta sempre in condizioni precarie.

Chiusa praticamente da sempre, e risalente al I sec.d.C, è di uso ancora dubbio (tomba o basilica funeraria, ninfeo o, più probabilmente, come già detto, tempio neopitagorico), ha una struttura che anticipa le basiliche cristiane, a tre navate con una grande abside, e presenta delicati stucchi che rappresentano il suicidio di Saffo.

I restauri riguardano la statica dell’edificio, le infiltrazioni d’acqua e l’inquinamento biologico e adesso proseguono con i finanziamenti ordinari della soprintendenza.

È possibile visitare la Basilica attraverso visite guidate, con prenotazione obbligatoria; le visite per ora sono contingentate per non alterare il delicato equilibrio della struttura.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top