Cultura

Roma, in Campidoglio lunedì 20 marzo l’anteprima nazionale del docufilm “Sulle tue orme” del regista Roberto Cuello

Lunedì 20 marzo 2023 alle ore 9.30 a Roma presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio sarà proiettato in anteprima nazionale il documentario “Sulle Tue orme” realizzato dalla casa di produzione Joker Image di Udine, con regia di Roberto Mario Cuello. La manifestazione è patrocinata dello Stato Maggiore della Difesa, della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, di Roma Capitale e dell’Associazione Vittime del Dovere di Monza.

In concomitanza con la Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle Vittime della mafia, il docufilm con la voce narrante del noto giornalista e scrittore Toni Capuozzo racconta diversi casi di figli di Vittime del Dovere che hanno deciso di continuare la stessa carriera del padre. All’evento parteciperanno le più alte cariche istituzionali e militari quali l’Assessore alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità, Monica Lucarelli, il Capo dello Stato Maggiore della Difesa, il Comandante Generale della Guardia di Finanza e un alto rappresentante della Polizia di Stato. Introdurrà i lavori l’europarlamentare e magistrato Onorevole Caterina Chinnici, figlia del giudice istruttore capo Rocco Chinnici assassinato dalla mafia in un attentato nel 1983. Coordinerà la manifestazione Claudia Marchionni, caporedattrice di Rete 4, alla presenza di Toni Capuozzo e del regista Roberto Mario Cuello.

Il film “Sulle tue Orme” narra la storia dei figli che hanno deciso di indossare la stessa divisa del padre. Padri, servitori dello Stato, caduti in servizio e riconosciuti dalla legge come “Vittime del dovere”. Caduti mentre contrastavano la criminalità per mano della mafia o del terrorismo, della delinquenza comune o nello svolgimento del servizio ordinario. Il documentario tratta le storie dei figli che hanno deciso nel silenzio di arruolarsi, di seguire le orme del proprio genitore, di conservarne la memoria. Il film è un mosaico di testimonianze e di storie di casi poco conosciuti dall’opinione pubblica ma non per questo meno significativi; gli interventi sono avvalorati da materiali d’archivio, come tessere, a completarne il disegno. Il film propone allo spettatore una realtà fatta di riservatezza, di umiltà, del senso dello Stato e di dignità.

Il documentario è stato prodotto tra il 2017 e il 2022 dalla casa udinese Joker Image con il contributo del Fondo per l’Audiovisivo Friuli Venezia Giulia e della Regione Autonoma FVG.

 

To Top