Cultura

Premio Terzani, il vincitore sarà proclamato a Roma il 21 aprile

 Sarà assegnato giovedì 21 aprile alle 12, a Roma, nella sede di rappresentanza della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia (piazza Colonna 355) il premio letterario internazionale ‘Tiziano Terzani’, giunto alla dodicesima edizione per iniziativa dell’associazione culturale Vicino/Lontano di Udine e della famiglia Terzani. A proclamare il vincitore sarà Angela Staude Terzani, presidente di giuria, con Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia. Nella cinquina finalista gli autori Martín Caparrós per ”La Fame” (Einaudi); Jonathan Crary per ”24/7 Il capitalismo all’assalto del sonno” (Einaudi), Kamel Daoud per ”Il caso Meursault” (Bompiani); Alessandro Leogrande per ”La frontiera” (Feltrinelli) e Lawrence Wright per ”La prigione della fede” (Adelphi).

Il vincitore sarà quindi premiato a Udine sabato 7 maggio, nell’ambito della XII edizione del festival Vicino/Lontano (5/8 maggio 2016).

Angela Staude Terzani, moglie di Tiziano, assegna ogni anno questo riconoscimento all’autore di un’opera edita in lingua italiana, che affronti un fenomeno del nostro tempo per tentare di capire, e far capire, ciò che avviene di là dai nostri orizzonti. ”Vogliamo dare un riconoscimento a chi mostra di voler capire, di
voler guardare il mondo con gli occhi curiosi di un bambino: Tiziano non amava i premi - ha dichiarato Staude – In tutta la sua vita ne ha ritirato uno solo perché era dedicato al ‘bambino permanente’. Per questo il premio letterario internazionale Tiziano Terzani vuole essere atipico, slegato dalle logiche commerciali”. La giuria 2016 è composta da Giulio Anselmi, Enza Campino, Toni Capuozzo, Tommaso Cerno, Andrea Filippi, Alen Loreti, Milena Gabanelli, Ettore Mo, Carla Nicolini, Paolo Pecile, Valerio
Pellizzari, Peter Popham, Marino Sinibaldi.

To Top