Cultura

“Buon Compleanno, Lia!” Al teatro Ghione di Roma Lia Levi festeggia i suoi 90 anni con gli studenti

Martedì 9 novembre a Roma presso il Teatro Ghione una grande festa per i novant’anni di Lia Levi con gli studenti di tutte le scuole. Riceverà anche il” Premio Monte Carmignano per l’Europa” sezione Romanzo Storico per il volume “Ognuno accanto alla sua notte” (Edizioni E0).

 

In occasione del 90° compleanno della scrittrice Lia Levi, la Demea Eventi Culturali ha organizzato un evento straordinario che si terrà il 9 novembre alle ore 11.00 presso il Teatro Ghione a Roma davanti ad una platea composta da studenti di tutte le scuole, di ogni ordine e grado. Una vera e propria festa per celebrare la più grande autrice italiana sulla Memoria. Scrittrice e giornalista di origine ebraica, Lia Levi esordisce nella letteratura nel 1994 con “Una bambina e basta”, nel quale racconta la sua storia di bambina ebrea costretta a lasciare la scuola e rifugiarsi in un convento di suore per sfuggire ai tedeschi. Vicina da sempre al mondo dei giovani, l’autrice ama parlare agli studenti e portare la propria testimonianza nelle scuole, ha d’altra parte un’infinità di cose da raccontare: la guerra, le persecuzioni razziali ma anche il candore dei desideri e delle speranze che non muoiono. E i ragazzi la accolgono sempre con entusiasmo e sono proprio gli alunni delle scuole secondaria a votarla nel 2018 facendole vincere il Premio Strega Giovani con “Questa sera è già domani”.


Presenterà l’evento la scrittrice e giornalista Adriana Pannitteri, volto noto della RAI. “Ho avuto modo di intervistare la scrittrice Lia Levi per la Rubrica TV7 ed è stata per me un’emozione grandissima, ho incontrato la “bambina Lia” e sono stata rapita dalla sua storia, la storia che l’autrice ha condiviso e donato a tutti noi…”


Numerosi ospiti omaggeranno la scrittrice, tutte voci importanti del panorama culturale italiano, tra cui Dacia Maraini, Tea Ranno, Catena Fiorello, Roberto Tiraboschi, Paolo di Paolo, Nadia Terranova, Francesco Costa, Mirella Serri, Nicoletta Bortolotti, Antonio Ferrara… mentre il maestro Fernando Ramsés Peña Díaz ci accompagnerà al pianoforte.
È prevista la partecipazione di centinaia di studenti provenienti da diversi Istituti, di ogni ordine e grado, da tutta Italia: tanti studenti accompagnati dai propri docenti siederanno in platea a teatro (nel rispetto delle normative vigenti legate all’emergenza Covid) mentre tantissimi altri si collegheranno online in streaming direttamente dalla propria classe tramite la piattaforma Zoom o Google Meet.

Interverrà all’incontro Tommaso Sgueglia, Presidente dell’Associazione Monte Carmignano per l’Europa, con una delegazione dell’ Associazione e del comitato scientifico con il prof. Giuseppe Roma e lo storico Lutz Klinkhammer. Sgueglia consegnerà, l’opera artistica realizzata del maestro Arturo Casanova a Lia Levi vincitrice del “Premio Monte Carmignano per l’Europa Memoria&Riconciliazione” – sezione Romanzo Storico per il volume “Ognuno accanto alla sua notte” (Edizioni E0).


“Tutti gli studenti arriveranno preparati e parteciperanno attivamente all’evento” spiega Antonio Oliveri, Direttore della Demea Eventi Culturali. “Il nostro progetto didattico “Incontro con l’Autore” prevede infatti che tutti abbiano letto uno o più libri dell’autrice e preparato un lavoro per riflettere sul tema affrontato. Può essere un tema, un disegno, una poesia, un video, un book trailer, un’inchiesta, una performance musicale, un reading letterario… o altro: lasciamo in questo libero spazio alla creatività degli studenti! Tutti i lavori saranno esaminati dalla scrittrice, con l’aiuto di una commissione, e gli autori degli elaborati migliori, realizzati dalla classe o dal singolo studente, riceveranno un premio proprio il giorno dell’evento. A tutti verrà rilasciato un Attestato di Partecipazione”.

“E’ per noi un grandissimo onore collaborare con una scrittrice così importante e avere l’opportunità di organizzare un evento per celebrarla con così tanti studenti” conclude Oliveri. “Il futuro del mondo è nelle mani dei bambini e dei giovani d’oggi, accompagnarli nel loro percorso di crescita è una responsabilità di noi adulti”.

To Top