Sport

Calcio, i tifosi del Toro scrivono al presidente Cairo chiedendo di non ospitare il presidente Agnelli al prossimo derby

L’inchiesta di Report ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi del Toro, non tanto per vicende di cui si occupa la magistratura ma perché hanno scoperto che lo striscione che oltraggiava la memoria degli eroi di Superga era stato introdotto dal capo della sicurezza D’Angelo all’insaputa del Presidente Agnelli che però dopo averlo scoperto non ha preso alcun provvedimento. Anzi tempo dopo è stato assunto anche l’autore dello striscione stesso, Raffaello Bucci. Ora, un gruppo di tifosi scrive una lettera direttamente al loro presidente, Urbano Cairo, chiedendo ” che, dal prossimo derby in casa che si disputerà in data 15.12.2018, sarebbe non solo opportuno, bensì doveroso, che il Grande Torino non ospitasse il presidente e l’addetto alla sicurezza della società che ha direttamente contribuito ad infangare la memoria della Squadra della quale l’impianto di corso Sebastopoli porta il nome.”

I tifosi del Toro invitano la società granata a prendere posizione netta contro la dirigenza bianconera, accusata di aver infangato la memoria dei calciatori del Grande Torino.

“In quanto tifosi del Toro, riteniamo che sarebbe un atto dovuto, da parte della dirigenza dell’altra squadra cittadina, astenersi dal presenziare, da ora in poi, ai derby disputati in casa dei granata.
La lettera firmata dai tifosi del toro del forum sempreforzatoro.net, chiede un intervento netto della società

“La risposta del Torino FC, che si sta facendo attendere oltremodo, dovrà necessariamente essere improntata ad una esortazione, per la dirigenza resasi responsabile del misfatto, a non varcare la soglia del Grande Torino in occasione del derby. Questo anche a costo di contraccambiare la cortesia al ritorno.”

To Top