Spettacoli

Cinema, Senza Fiato racconta la realtà quotidiana. Un film in bianco e nero di Raffaele Verzillo

Una storia nei luoghi della camorra, ma senza la camorra, nella ‘terra dei fuochi’, che racconta il disagio esistenziale di una società ai margini, che vive la crisi e sembra non trovare vie d’uscita. È quello che si vede in ‘Senza fiato’ di Raffaele Virzillo, film low-budget   con Distribuzione Indipendente, e con un cast composto da Fortunato Cerlino, Francesca Neri, Antonio Friello, Antonia Truppo, Chiara Baffi, Giuliana Vigogna, Nicola di Pinto e Antonio Milo.

Nel film – ambientato tra Capua, Santa Maria Capua Vetere e Caserta e con la maggior parte degli interpreti originari di questo territorio – Matteo (Friello), 45 anni, è appunto un uomo ‘senza fiato’, uno sconfitto dalla vita e da un Paese che ha ucciso la sua generazione e i suoi sogni.
Così decide a un certo punto di andare via. Ma prima di compiere questo estremo atto, pensa bene di fare un ultimo tentativo: chiedere agli altri, alle persone a lui più vicine, se ci sia un motivo per restare, per non uccidersi.

To Top