Mondo

Iraq, nuovo raid Usa contro un gruppo filo-iraniano

Nuovo raid americano nella notte tra venerdì e sabato in Iraq.
Secondo la tv di Stato irachena sarebbe un comandante del gruppo paramilitare iracheno filo-iraniano.

Altre fonti confermano l’identità del militare ucciso, si tratterebbe di Hashed Al Shaabi.

In una nota, tuttavia, le Forze di mobilitazione popolare hanno smentito la notizia, sostenendo che le vittime sono medici vicini al gruppo e che nessun esponente della milizia è rimasto ucciso.

Intanto, decine di migliaia di persone sono scese in piazza a Teheran in una manifestazione di protesta contro i “crimini” degli Usa, dopo l’attacco con un drone in cui è morto il generale iraniano Soleiman.
Nel frattempo il presidente Usa difende la decisione di attaccare Soleimani: “Ha ucciso o ferito gravemente migliaia di americani durante un lungo arco di tempo e stava complottando per ucciderne molti altri… ma è stato preso!”: ha twittato Donald Trump, secondo cui Soleimani “è stato direttamente e indirettamente responsabile per la morte di milioni di persone, compreso un grande numero di manifestanti uccisi di recente nello stesso Iran”. “Doveva essere fatto fuori molti anni fa!”.

To Top