Mondo

Siria, migliaia di civili in fuga per l’attacco della Turchia. Si aggrava il bilancio dei morti

Almeno 24 civili sono stati uccisi oggi nel corso dell’offensiva turca in corso in Siria. Lo riporta L’Osservatorio siriano per i diritti umani (Ondus).

E’ di almeno nove uccisi, tra cui un giornalista straniero e cinque civili, il bilancio di un bombardamento aereo da parte dei turchi di un convoglio. Nel convoglio c’erano anche reporter stranieri. E’ successo a Ras Al Ain, nel Nord della Siria: lo riferisce, tra gli altri, l’Osservatorio siriano sui diritti umani.

Ieri è’ stata uccisa in Siria Hevrin Khalaf, una delle più conosciute attiviste per i diritti delle donne e segretaria generale del partito Futuro siriano, insieme ad 8 civili trucidati ieri a sangue freddo dai miliziani filo-turchi nel nord-est della Siria.

L’attacco turco ha costretto 130 mila persone a fuggire dalle proprie case, ma il numero potrebbe triplicare molto presto. “Ci stiamo addentrando in uno scenario in cui potrebbero esserci fino a 400 mila sfollati all’interno della Siria e attraverso le aree colpite”, ha dichiarato Jens Laerke, portavoce dell’ufficio Onu per il coordinamento umanitario (Ocha).

To Top