Mondo

Usa, Trump conferma il ritiro delle truppe in Siria ma non subito

Il presidente Usa Donald Trump conferma la sua decisione di ritirare le truppe dalla Siria ma lascia intendere che il ritiro non sarà rapido come annunciato e che i soldati Usa continueranno a combattere quel che resta dell’Isis, come suggerito ieri dal senatore Lindsey Graham dopo l’incontro col presidente alla Casa Bianca.

“Se chiunque, tranne Donald Trump, avesse fatto ciò che ho fatto io in Siria, che era un caos popolato dall’Isis quando sono diventato presidente, sarebbe diventato un eroe nazionale.
L’Isis per lo più se n’è andato, stiamo lentamente facendo tornare a casa le truppe dalle loro famiglie, e nello stesso tempo combattendo i resti dell’Isis”, ha scritto su Twitter Donald Trump.

Il tycoon poi attacca i ‘fake news media’ e ‘qualche generale fallito’ che lo hanno criticato per la sua decisione, rivendicando di aver fatto quello che aveva detto in campagna elettorale, quando si era dichiarato contro “le guerre senza fine”.

To Top