Content Marketing

Come creare un blog professionale: consigli pratici per diventare blogger

come creare un sito web

Ci sono diverse modalità per creare un blog professionale che può essere utilizzato per relazionarsi con il mondo oppure comunicare la propria attività professionale oppure aziendale. Occorre partire da un presupposto che i blog sono degli strumenti di comunicazione, quindi quando vengono realizzati e messi in rete devono necessariamente comunicare dei messaggi. Come creare un blog: è buon uso pensare i contenuti, non scrivete post senza buoni contenuti oppure offensivi o copiati da altri siti.

Per aprire un blog professionale si possono utilizzare diversi strumenti, anche programmi che realizzano interamente la grafica ma ci sono anche dei Cms che sono utilizzabili liberamente che danno la possibilitò di realizzare e gestire liberamente un sito web. Vediamo chi sono questi Cms:

  • WordPress, il più diffuso al  mondo
  • Joomla, utilizzato a livello aziendale
  • Drupal, ottimo utilizzato soprattutto negli Usa

Non ci sono soltanto questi tre Cms, ce ne sono tanti altri ma sono certamente quelli più diffusi. Quale utilizzare, il consiglio che vi dò è quello di utilizzare WordPress perchè è più diffuso e perchè ci sono tanti plugin in giro. Cosa sono i Plugin? Ti starai chiedendo cosa sono? Aspetta un po’. Non è il momento di parlare di Plugin. Ne parliamo dopo o la prossima volta. Vediamo doove arriviamo oggi.

Prima di iniziare è essenziale porsi alcune domande su gli obiettivi da perseguire e poi iniziare a creare un blog.

Innazitutto occorre individuare da subito un obiettivo da perseguire e farsi delle domande. A cosa mi servirà il Blog? Apro un blog per scrivere un diario online? Creo un blog per veicolare i contenuti aziendali? Apro un blog per monetizzarlo?.

Ecco, ora ci siamo. Dopo aver risposto a queste domande e quindi aver capito che tipo di obiettivo ci si pone si è pronti per aprire un blog.

Se l’obiettivo è scrivere un diario online senza pretendere di monetizzare i contenuti o l’attività del blog allora la procedura più semplice è registrarsi l sito di wordpress e aprire in pochi minuti un blog già configurato.

Se invece l’obiettivo che si pone è di creare un blog aziendale o per monetizzare i contenuti, la procedura  è diversa.

 

Come creare un blog dalla piattaforma WordPress

Dimenticavo. Abbiamo due modi per creare un sito web, ma sono modi che dobbiamo scegliere subito. Se vogliamo fare un sito, non spendere nemmeno un centesimo di euro,  scegliamo una piattaforma e lo creiamo da lì. Ad esempio WordPress. Ma non avremmo mai il nostro indirizzo pulito tipo . (www.iocanto.it), avremmo wordpress.com/iocanto. In questo modo ci sono molte limitazioni ma se dovete fare un sito web per esprimere le vostre opinioni, oppure pubblicizzare un gruppo musicale, squadra di calcio ecc . Va benissimo. Se dovete comunicare una vostra attività professionale, tipo avv. commercialista, venditore. ecc. Non va bene per nulla. Ci vuole il secondo metodo e andiamo a vederlo.

Come creare un blog con un proprio dominio

La prima cosa da fare è comprare un dominio e l’Hosting dove collocare i file del sito. Cosa è un Hosting? In questo post non ho spazio per spiegartelo, clicca sulla parolina Hosting e leggerai che cosa è e come prenderne uno.

Dunque parliamo di WordPress ma il discorso vale anche per gli altri Cms. WordPress possiamo scaricalo dal sito degli sviluppatori e portarlo sul nostro computer. Quanto ci costerà? Nulla.

E’ sviluppato con licenza gratuita. Non preoccuparti.

Dopo che lo avete scaricato sul vostro computer, dovete caricarlo sul server del vostro sito, ecco perchè è necessario comprare prima il pacchetto con il nome a dominio e hosting. Ricordare bene che per fare un sito web con wordpress, vi servono 3 cose. Ora vi faccio la lista della spesa. Prendete appunti:

  1. Nome a dominio
  2. Hosting
  3. Database

Facciamo il riepilogo per creare un blog con wordpress

Quando avete questi tre elementi a disposizione ed avrete scaricato wordpress sul vostro computer potete procedere. Occorre trasferire wordpress sul vostro server e potete farlo con programmino chiamato Ftp. Ce ne sono tanti di Ftp, scaricatene uno che che sia compatibile con il vostro dispositivo e sistema operativo. Ricordatevi che i dati che vi fornisce il provider, cioè quello che vi vende l’hosting e altro dovete inserirli nella schermata del ftp. Troppe informazioni.? Tranquilli facciamo il riepilogo

  • Comprate nome a dominio
  • comprate hosting
  • comprate database
  • Scaricate gratuitamente wordpress o altri cms
  • scaricate ftp
  • compilate schermata ftp
  • Trasferire wordpress scaricato sul server

Organizzare i contenuti

Dopo aver creato un blog professionale occorre però lavorare con i contenuti per raggiungere gli obiettivi prefissati che possono essere attrarre i clienti di una attività, raccontare storie, far conoscere il brand e altro. Ricordate sempre che i blog sono strumenti per creare contenuti.

I contenuti sono fondamentali per il successo di un blog o di un blogger poichè consentono di veicolare messaggi.

L’organizzazione dei contenuti è essenziale e si parte dall’obiettivo che ci si pone per poi creare una struttura di contenuti efficaci. Innazitutto occorre inividuare una serie di parole chiavi che sono attinenti al proprio blog o attività, in base a quelle organizzare contenuti che poi vengono indicizzati. Se apri un blog che si occupa di un argomento specifico, occorre fare una ricerca su tutti i termini che vengono cercati sui motori di ricerca. In modo da scrivere contenuti che saranno cercati e comunque di interesse. Il grande vantaggio di lavorare sul web è di poter capire in anticipo quali sono i contenuti più ricercati.

 

 

 

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top