Motori

Suv, arriva la nuova Alfa Romeo Stelva

Per la prima volta dopo un secolo di storia dell’Alfa Romeo, arriva il primo Suv targato Alfa. Si tratta di un Suv di oltre 500 cavalli.

La versione Quadrifoglio  è infatti dotata del potente 2.9 V6 biturbo benzina da 510 Cv ,secondo l’omologazione europea, ispirato da tecnologie e competenze tecniche Ferrari. L’auto unisce la trazione integrale con tecnologia Q4 ad altre soluzioni tecniche avanzate ed esclusive tra le quali le sospensioni AlfaLink, il Torque Vectoring per il massimo controllo della trazione e l’Integrated Brake System che riduce sensibilmente lo spazio di frenata su qualsiasi fondo stradale.

alfa-stelvio

 Stelvio nasce sulla piattaforma Giorgio, la stessa della Giulia ma anche derivata da quella di Maserati Ghibli e Levante, nell’esclusivo centro d’ingegneria Alfa Romeo a Modena, nel cuore della Motor Valley italiana.

Stelvio sarà prodotta nello stabilimento di Cassino

Verrà invece prodotto – in vista del lancio nel primo trimestre del 2017 – nella rinnovata fabbrica di Cassino su una linea di produzione dedicata esclusivamente ai nuovi modelli Alfa Romeo. Le proporzioni di Stelvio esprimono compattezza, forza e dinamicità pur con dimensioni contenute – 468 centimetri di lunghezza, 165 cm di altezza e 216 cm di larghezza – grazie anche alla generosa gommatura. Sulla versione Quadrifoglio presentata a Los Angeles, spicca una minigonna in tinta carrozzeria impreziosita da un’appendice in carbonio che ne accentua ulteriormente la sportività. Questo contenuto, insieme ai paraurti anteriore e posteriore e ai possenti archi passaruota, tutti dello stesso colore di carrozzeria, fanno sì che Stelvio Quadrifoglio risulti più simile a una berlina sportiva che a un tradizionale suv di questo segmento.

Il frontale di Stelvio Quadrifoglio presenta una forte connotazione di aggressività e potenza, dato soprattutto dalle specifiche prese d’aria per gli intercooler e dalle classiche asole attorno allo scudetto associate a un trattamento ‘nervoso’ delle superfici. Il posto di guida di tutte le versioni Stelvio è stato identicamente disegnato intorno al guidatore con il tunnel diagonale e la plancia leggermente ondulata. Le finiture rivelano cura artigianale e materiali pregiati: fibra di carbonio, legni e tessuti sono stati scelti per la loro piacevolezza visiva e tattile e assemblati in modo da fare risaltare la manualità delle lavorazioni.

To Top