Storia Antica e Archeologia

Archeologia, in mostra a Siracusa 139 reperti unici provenienti dall’Egitto

Sono esposti  nella galleria Montevergni di Siracusa 139 reperti unici provenienti dall’Egitto – tra cui sei sarcofagi splendidamente decorati e la mummia di un bambino – che fanno parte di un vasto ritrovamento effettuato nel 1891 a 15 metri di profondita’ sulla riva occidentale del Nilo: il nascondiglio di Deir el-Bahari, una grande tomba collettiva che conservava i resti dei sacerdoti e delle sacerdotesse di Amon della XXI dinastia (1069-945 a.C.).

E’ la prima volta che in Sicilia vengono esposti sarcofagi e una mummia di un bambino egiziani. Il nome della mostra che ospita i reperti record e’ “La porta dei Sacerdoti. I sarcofagi del Nascondiglio di Deir el-Bahari. Esposizione e restauro in pubblico”.

L’esposizione e’ stata inaugurata  alla presenza di Cecile Evers, in rappresentanza della direzione dei Muse’es Royaux d’Art et d’Histoire di Bruxelles, di Luc Delvaux, curatore della mostra e Conservatore della Collezione Egizia Dinastica e Greco Romana del MRAH di Bruxelles, e di Teodoro Auricchio, presidente dell’Istituto europeo del restauro di Ischia.

La mostra, che espone il cuore della collezione egizia dei Muse’es Royaux d’Art et d’Histoire di Bruxelles, e’ il frutto di una collaborazione tra Comune, Musei reali e Istituto europeo
del restauro: in Sicilia non sono mai stati esposti dei sarcofagi e una mummia di un bambino egiziani. Inoltre i visitatori potranno scoprire come si svolge un delicato intervento di diagnostica e restauro degli antichissimi reperti, operazioni che avverranno all’interno di un laboratorio mobile in cristallo lungo 16 metri chiamato “Europa”.
“Un evento – spiega il vice sindaco di Siracusa Francesco Italia– non solo culturale ma anche scientifico per una mostra coinvolgente per il pubblico: i visitatori, grazie alle sofisticate strumentazioni, potranno guardare con gli occhi dei restauratori tutti gli aspetti di un lavoro scientifico solitamente celato al pubblico”.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top