News

Mostre, viaggio in 3D alla scoperta del Grand Tour

Un viaggio in 3D alla scoperta delle mete del mitico Grand Tour grazie a fotografie,
dell’epoca, stereoscopiche, tecnica fotografica inventata nel secondo ‘800, che trasmette un’illusione di tridimensionalita’, analoga a quella generata dalla visione binoculare del sistema visivo umano, che puo’ essere considerata la prima versione del 3D.

E’ ‘Il Grand Tour e le origini del 3D’, mostra in programma dall’1 aprile all’1 novembre ad Arezzo, promossa dal Polo museale della Toscana e Munus.
Negli spazi espositivi di San Francesco saranno raccolti 300 scatti originali per condurre lo spettatore lungo il viaggio che i nostri avi intraprendevano, partendo da tutte le nazioni d’Europa, alla scoperta della storia, dell’arte e della cultura delle grandi capitali europee, dell’Italia e fino a Costantinopoli, a Gerusalemme e alle piramidi dell’Antico Egitto.

La mostra sara’ arricchita anche da un cortometraggio in 3D. Ci sara’ anche una sezione ospitata al Museo archeologico: un’ampia selezione di immagini testimonieranno il fascino che l’esplorazione dei siti archeologici esercitava sui viaggiatori del Grand Tour.

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top